OkPedia  | Home | Tributi | Indice | pdfStampa | pdfPDF |

Tributi

I tributi sono prestazioni economiche in denaro corrisposte dai soggetti contribuenti (cittadini e imprese) allo Stato e agli altri enti pubblici per la copertura della spesa pubblica. Il termine deriva dal latino tributum (significato "ripartire tra le tribù"). I tributi sono suddivisi nelle seguenti tipologie:

  • Imposte. Le imposte sono tributi finalizzati al soddisfacimento dei bisogni pubblici individisibili. Si tratta di tributi imposti dagli enti pubblici senza alcun servizio corrispettivo a tutti i cittadini che si trovano in una determinata condizione.
  • Tasse. Le tasse sono tributi collegati al soddisfacimento di un servizio pubblico divisibile. Ad esempio la tassa scolastica. A differenza dell'imposta la tassa non è obbligatoria per il contribuente che è tenuto al pagamento soltanto nel caso in cui intende beneficiare del servizio/ bene pubblico.
  • Contributi. I contributi sono somme di denaro prelevate a titolo di imposta o di tassa per fare coprire la spesa di servizi di pubblica utilità o sotto forma di assicurazione sociale versata in parte dal lavoratore e in parte dal datore di lavoro (contributo previdenziale).

I tributi sono prestazioni obbligatorie in denaro richieste ai contribuenti dallo Stato o dagli enti pubblici per finanziare gli interventi di spesa pubblica. Le principali tipologie di tributi sono le imposte e le tasse. L'imposta è un tributo prelevato dai contribuenti in base al principio del sacrificio per finanziare le spese pubbliche. La tassa è un tributo prelevata al momento della fruizione di un determinato servizio pubblico in base al principio del beneficio. Nell'antica Roma i tributi erano una contribuzione obbligatoria a carico dei cittadini in rapporto al censo. Secondo l'ordinamento giuridico italiano nessun tributo personale o patrimoniale può essere imposto se non in base alla legge.

condividi



 
 
commenti