Sassi di Matera

I Sassi di Matera sono una città costruita nella pietra a ridosso di un burrone, situata al centro storico di Matera. I Sassi di Matera hanno una origine molta antica, i primi insediamenti in loco risalgono al paleolitico e l'area è stata continuamente abitata dall'età del bronzo fino ad oggi. I Sassi sono quindi la città antica intorno alla quale si è sviluppata l'attuale città moderna di Matera. L'area dei Sassi di Matera è suddivisa in due zone:

  • Sasso Caveoso. Il Sasso Caveoso è l'area dei Sassi di Matera rivolta verso sud. Le case grotte sono costruite l'una sull'altra, al di sopra di un'antica cava a cielo aperto, formando un'architettura a gradoni simile ad un anfiteatro classico.
  • Sasso Barisano. Il Sasso Barisano è l'area dei Sassi di Matera che si affaccia in direzione nord. Le abitazioni si sviluppano sull'orlo di una profonda rupe.

Il Sasso Cavoso, il Sasso Barisano e il rione Civita costituiscono il centro storico di Matera. Nella zona più alta dei Sassi spicca il campanile della cattedrale, il Duomo di Matera, che si affaccia verso l'interno della città vecchia. Con lo sviluppo della città le nuove abitazioni rinascimentali non si sostituiscono alle precedenti e la città si estende senza distruggere il proprio passato. Con l'urbanizzazione delle nuove aree barocche e rinascimentali le vecchie case dei "Sassi" si trasformano in abitazioni per i meno abbienti che qui vivono in condizioni di estrema povertà.

SASSI DI MATERA

Il degrado è ben raccontato da Carlo Levi in "Cristo si è fermato ad Eboli". Un libro che da un lato denuncia la situazione in cui alcuni italiani sono costretti a vivere e dall'altro contribuisce notevolmente a far conoscere il valore storico dei Sassi al resto d'Italia e del mondo. Nel dopoguerra le abitazioni dei Sassi sono evacuate per ordine del governo. Agli abitanti dei Sassi sono assegnate delle moderne case di nuova costruzione al fine di migliorare le condizioni igienico-sanitarie della popolazione. Essendo stati abitati per secoli i Sassi non hanno subito il degrado del tempo ed oggi rappresentano il modello in scala reale di una città antica. Anche dopo il trasferimento della popolazione residente, avvenuto negli anni '50-60 del Novecento, i Sassi non cadono in stato di abbandono grazie ad un programma pubblico di restauro, ancora oggi in corso, con l'obiettivo di preservare la struttura primitiva originaria del luogo.

SASSI DI MATERA

Nel 1993 i Sassi di Matera sono stati aggiunti alla lista dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO, un evento che ha ulteriormente contribuito a trasformare l'area in una delle principali mete culturale e turistiche dell'Italia meridionale. Pur essendo mal collegati al resto del paese, lo scalo aeroportuale più vicino è a Bari, i Sassi di Matera hanno registrato una crescita costante dell'afflusso turistico internazionale a partire dagli anni '90. Spesso sono utilizzati come scenografia cinematografica di film storici come, ad esempio, il film la "Passione di Cristo" di Mel Gibson del 2003. Oggi i Sassi di Matera sono tornati ad essere parzialmente abitati ed utilizzati come sede per attività di ristorazione, pub, alberghi e luogo di incontro per la vita notturna.


 
 
commenti








Sassi di Matera

Spazio: Latitudine: 40.66 - Longitudine: 16.61