Euristica della disponibilitÓ

L'euristica della disponibilità stima la probabilità di un evento sulla base della disponibilità di una informazione in memoria e dell'impatto emotivo del ricordo piuttosto che sulla reale probabilità oggettiva che l'evento in questione si verifichi. Come per altre euristiche anche l'euristica della disponibilità è ingannevole e talvolta fuorviante in un processo decisionale. L'euristica della disponibilità è una strategia cognitiva dell'uomo che consiste nella ricerca di una stima soddisfacente delle probabilità al minimo dispendio di risorse (minimo sforzo). Nella psicologia cognitiva i comportamentalisti chiamano questa strategia con il nome di "disponibilità". In un processo decisionale ogni persona sfrutta prima ciò che gli viene subito in mente, magari anche informazioni di cui ha soltanto sentito parlare, ed eventualmente in seconda istanza anche le altre informazioni. Nella rappresentazione delle informazioni quelle facilmente ricordabili hanno sempre un peso maggiore rispetto alle altre e ciò avviene senza che la persona se ne renda conto.

Esempio di euristica della disponibilità. Un incidente aereo riceve sempre una grande attenzione sui mass media ed ha un forte impatto emotivo nella mente delle persone. Il ricordo del disastro aereo è quindi più facile da ricordare rispetto alle statistiche sul numero degli incidenti stradali in un anno. La disponibilità in memoria dell'informazione (disastro aereo) influenza fortemente la stima delle probabilità. Ciò produce una distorsione nel processo cognitivo delle persone, le quali sono portate a stimare erroneamente più alta la probabilità di morte in aereo superiore rispetto ad altri mezzi di trasporto (es. automobile) nonostante le probabilità oggettive degli eventi siano l'opposto rispetto alla comune percezione del rischio.

Perché l'uomo prende decisioni sulla base della disponibilità delle informazioni. L'euristica della disponibilità deriva dall'esigenza della mente umana di prendere le decisioni in modo rapido, tenendo conto dell'esperienza passata propria (esperienza diretta) o altrui (esperienza indiretta). Pur essendo una strategia poco efficace ha il pregio di tramandare l'esperienza tra generazioni diverse sugli eventi più importanti al fine di evitare di ripetere gli stessi errori (es. proverbi, favole, ecc.). Se un evento ha una forte influenza emotiva sulla mente umana è molto probabile che sia anche un evento importante. Soltanto di recente l'uomo ha costruito dei mezzi, come internet, che consentono di accedere ad una grande vastità di informazioni, per migliaia di anni ha invece dovuto basarsi essenzialmente su informazioni scarse e limitate. Dal punto di vista dell'evoluzione, l'euristica della disponibilità è pertanto una strategia rapida ed efficiente anche se soltanto in parte efficace. È la risposta migliore possibile in una condizione di scarsità delle informazioni.

Comportamento irrazionale del consumatore. L'euristica della disponibilità è causa di comportamenti irrazionali nelle scelte di consumo. Nell'età contemporanea l'uomo può accedere ad una maggiore quantità di informazioni rispetto al passato ma continua prevalentemente a seguire un processo cognitivo/decisionale sulla base della disponibilità delle informazioni, sul ricordo e sul sentito dire. Ad esempio, un consumatore prende le proprie decisioni di acquisto su informazioni non adeguate, a rischio di prendere decisioni sbagliate e di sprecare i propri soldi. Questi fenomeni sono studiati dall'economia comportamentale e dal marketing comportamentale ( okpedia ).

condividi
 
 
commenti