Cassa integrazione guadagni - Okpedia.it
   Home Page | Portale lavoro | Indice | Lavoro |

Cassa integrazione guadagni

CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI

La cassa integrazione guadagni (CIG) è un ammortizzatore sociale per sostenere i lavoratori delle aziende in difficoltà economica. È un intervento dello Stato che assicura la retribuzione al lavoratore, in caso di perdita della retribuzione o di contrazione dell'attività produttiva. È comunemente conosciuta anche come cassa integrazione e con la sigla CIG. La cassa integrazione guadagni è concessa alle imprese per situazioni temporanee non imputabili all'imprenditore o ai lavoratori (es. crisi di mercato). Consiste in una prestazione economica a favore dei lavoratori colpiti dalla sospensione dal lavoro o dall'obbligo di lavorare ad orario ridotto. In Italia la prestazione economica viene erogata dall'Inps. L'istituto della cassa integrazione nasce nel 1945 con il D.Lgs.Lgt. 788/1945 a sostegno dei lavoratori dell'industria. L'istituto viene ampliato e riformato negli anni '70 con la legge 164 del 1975 e negli anni '90 con la legge 223 del 1991. È attualmente disciplinato dalla legge n.223 del 23 luglio 1991. La cassa integrazione guadagni è suddivisa in due categorie:

  • Cassa integrazione ordinaria (CIG). La cassa integrazione guadagni ordinaria è riconosciuta nei casi di disoccupazione parziale, di sospensione o di riduzione dell'attività dell'impresa per periodi transitori, crisi temporanee di mercato e per eventi non imputabili alla decisione dell'imprenditore. Si applica ai casi di sospensione e di contrazione dell'attività lavorativa dovuta a situazioni temporanee del mercato o ad eventi transitori non imputabili all'imprenditore o ai lavoratori. La cassa integrazione ordinaria corrisponde al 80% della retribuzione lavorativa che sarebbe spettata al lavoratore, per le ore di lavoro non prestate. La durata massima della cassa integrazione è di 13 settimane, più eventuali proroghe fino a 12 mesi. In alcune aree territoriali il limite viene elevato a 24 mesi. La cassa integrazione non spetta al lavoratore che svolge contemporaneamente un'attività retribuita senza averlo comunicato all'Inps. Al momento della comunicazione il lavoratore viene sospeso dalla cassa integrazione per la durata dell'attività.
  • Cassa integrazione straordinaria ( CIGS ). La cassa integrazione guadagni straordinaria è invece riconosciuta in caso di riconversione aziendale e riorganizzazione d'impresa. Si applica ai casi di sospensione e di riduzione dell'attività lavorativa dovuta a ristrutturazione, riconversione o riorganizzazione dell'attività aziendali, crisi aziendali, fallimenti, liquidazioni e procedure concorsuali sull'azienda. L'intervento della cassa integrazione straordinaria è ammessa in caso di ristrutturazione e riorganizzazione aziendale, di dichiarazione di fallimento, di emanazione del provvedimento di liquidazione coatta amministrativa, di sottoposizione all'amministrazione straordinaria e altri casi che possono colpire la vita stessa dell'azienda. Possono beneficiare della cassa integrazione straordinaria gli operai, gli impiegati ed i quadri. Sono esclusi dalla cassa integrazione straordinaria i lavoratori in contratto di formazione lavoro e gli apprendisti.

La cassa integrazione guadagni è uno strumento di politica economica e sociale che consente allo Stato di andare incontro alle aziende in temporanea difficoltà, sostenendo la manodopera sospesa dal lavoro, e ai lavoratori per ridurre le conseguenze sociali delle crisi.

Chi può chiedere la cassa integrazione. La cassa integrazione guadagni ordinaria spetta agli operai, impiegati e quadri delle imprese industriali in genere e delle imprese industriali e artigiane del settore edile e lapideo, esclusi gli apprendisti, in caso di sospensione o contrazione dell'attività produttiva per situazioni aziendali (fonte Inps) dovute a:

  • eventi temporanei e non imputabili all'imprenditore o ai lavoratori;
  • situazioni temporanee di mercato.

La cassa integrazione straordinaria non può avere una durata superiore a 36 mesi nell'arco di cinque anni. L'integrazione salariale è pari al 80% della retribuzione ordinaria dei lavoratori ed è a carico dell'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale (Inps). Durante la cassa integrazione il lavoratore percepisce, oltre al reddito da lavoro parziale, anche gli scatti di anzianità, i contributi lavorativi, gli eventuali assegni per il nucleo familiare e la maturazione del Tfr.

La cassa integrazione guadagni è un fondo di integrazione dei salari a sostegno dei lavoratori costretti all'inattività lavorativa per cause accidentali o per carenza di domanda. Il fondo è gestito dall'Inps (Istituto nazionale per la previdenza sociale) ed è alimentato da una ritenuta sulle paghe e dallo Stato. La cassa integrazione guadagni è conosciuta anche con la sigla CIG e come cassa integrazione. Consiste in un indennizzo erogato a favore dei lavoratori coinvolti in situazioni temporanee di calo della domanda, di crisi aziendali, di ristrutturazione, di procedure concorsuali nei casi e nei settori previsti dalla legge. La cassa integrazione guadagni è un intervento di integrazione salariale a sostegno dei lavoratori coinvolti in periodi di inattività a causa del calo della domanda, di situazioni temporanee di mercato, di crisi aziendali e di ristrutturazione. Si distingue in cassa integrazione ordinaria e cassa integrazione straordinaria.








 

Cassa integrazione

CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI Ultimo aggiornamento

Canali


dizionario | didattica | cosa okpedia | Ultimi aggiornamenti |
Okpedia® - contenuti pubblicati con finalità didattica - condizioni di utilizzo - Per contattarci email: info@okpedia.it | Google+
contenuti testuali sotto licenza Creative Commons - Foto Fotolia - Istockphoto - Shutterstock - Tutti i diritti riservati - P.IVA - 09286581005 - Norme Privacy Google - Per chiedere la rimozione di foto o contenuti scrivere alla email sopra indicata - Tutti i loghi e i marchi citati nel sito sono dei rispettivi proprietari