Astronomia

L'astronomia è la scienza che studia i corpi celesti ed i fenomeni ad essi connessi. E' una delle scienze più antiche della storia dell'uomo. Si basa sull'osservazione delle proprietà chimico-fisiche dei corpi celesti situati nell'universo. Nell'antichità l'astronomia è praticata ad occhio nudo dai primi sacerdoti-astronomi per la definizione dei calendari agricoli legati alla ciclicità dei fenomeni celesti. Nel II secolo d.C. l'astronomo Tolomeo definisce la teoria del sistema geocentrico che resta in auge fino al XVI secolo. L'astronomia moderna ha inizio con l'abbandono dell'idea tolemaica della centralità della Terra nell'universo e l'adozione del sistema eliocentrico di Copernico (cd rivoluzione copernicana). Gli sviluppi tecnologici hanno consentito all'astronomia di indagare su fenomeni sempre più remoti dell'universo tramite i grandi telescopi terrestri, i radiotelescopi ed i telescopi orbitali. L'astronomia contemporanea è in grado di osservare i fenomeni analizzando tutto lo spettro elettromagnetico dei segnali provenienti dallo spazio. Le più moderne branche dell'astronomia sono la radioastronomia, l'astronomia infrarossa, l'astronomia ultravioletta, la x-astronomia e la gamma astronomia.

Tra le scienze l'astronomia è forse l'unica ad essere percepita come una scienza moderna, pur essendo in realtà una delle prime ad essere state indagate dall'uomo. Molto probabilmente questo deriva dal fatto che ancora oggi conosciamo ben poco dell'universo. Da sempre l'uomo si è interrogato sull'origine del cosmo e sulla sua natura. Per molto tempo la volta celeste è stata considerata la casa degli dei, l'aldilà o più semplicemente un punto di riferimento per navigare il mare. I primi astronomi della storia sono gli egiziani, i sumeri e i babilonesi. L'importanza dell'astronomia nelle prime civiltà umane è testimoniata dall'imponenza dei ruderi degli osservatori astronomici, costose strutture rivolte al cielo costruite esclusivamente per scrutare il cielo. I motivi dei primi studi astronomici sono soltanto in parte religiosi. Tramite gli astri gli egiziani riescono a prevedere le inondazioni del Nilo, un evento di importanza vitale per la sopravvivenza della popolazione egizia. I fenici invece si concentrano sulle applicazioni pratiche delle conoscenze astronomiche nel campo della navigazione. Saper riconoscere le costellazioni è una delle prime tecniche per orientarsi in mare aperto. Per molti secoli l'Orsa Maggiore e l'Orsa Minore sono gli unici punti di riferimento per seguire le tratte commerciali sul mar Mediterraneo. Col passare del tempo la connotazione 'pratica' dell'astronomia prevale su quella religiosa. I greci riprendono a studiare l'astronomia in ambito filosofico, come indagine dell'origine non solo del cosmo ma anche dell'uomo. Un lungo cammino che porterà fino alla sintesi dell'astronomia classica dell'astronomo Tolomeo.



 
 







 

Astronomia

Ultimo aggiornamento

Home | Bibliografia |