Accise

Le accise sono imposte fiscali che incidono su determinati prodotti (es. carburanti, energia, alcolici, tabacchi ecc.). L'accisa è una imposta sulla fabbricazione e vendita dei prodotti di consumo. In passato era conosciuta anche come "tassa di fabbricazione". Si tratta di un tributo indiretto che incide soltanto su singole produzioni o consumi. Il tributo si applica al momento della produzione o della vendita dal produttore (o dal rivenditore) che successivamente trasla l'onere del tributo in avanti sul prezzo di vendita del bene pagato dal consumatore. Le accise sono imposizioni fiscali sulla produzione e sul consumo di determinate tipologie di prodotti e servizi. Sono un tributo indiretto che colpisce sia il produttore e sia il consumatore finale. Generalmente l'accisa è traslata in avanti da parte del produttore, ossia sul prezzo finale del bene/servizio, gravando in particolar modo sul consumatore finale. Inizialmente l'accisa era applicata nel settore degli oli minerali derivati dal petrolio, successivamente è stata estesa anche a tabacchi, alcolici ed energia elettrica.

Accise come entrata economica

Il gettito fiscale delle accise costituisce una entrata importante per il bilancio dei singoli Stati. Oltre ad essere una importante leva in campo tributario, le accise consentono ai policy maker anche una forma di intervento diretto su singoli settori industriali dell'economia.

Accisa e Iva

L'accisa concorre a determinare il prezzo finale del prodotto. L'IVA (imposta sul valore aggiunto) grava anche sulla parte del prezzo in cui è presente l'accisa. Questa osservazione è oggetto di discussione accademica da molti anni, costituendo un caso di tributo su tributo.

Accise e Unione Europea

L'Unione Europea si propone di attuare un piano di armonizzazione delle accise dei singoli paesi membri. Queto è stato soltanto in parte effettuato. In attuazione anche del principio di sussidiarietà ogni Stato conserva ampia possibilità di manovra sulle accise.
( okpedia )

condividi

 
 
commenti