Tutankhamon

Tutankhamon (1341 a.C. - 1323 a.C.) è il dodicesimo sovrano della XVIII dinastia egizia. Succede al trono dopo la morte del faraone Ekhanaton-Amenofi IV di cui è il fratello minore. Sale al trono giovanissmo con il nome di Tutankhaton ("immagine di Aton"). Data la giovane età è molto probabile che la sua sovranità sia affiancata dalla presenza di reggenti. Dal punto di vista storico Tutankhaton, o molto più probabilmente i reggenti, cancella l'operato del faraone Akhenaton, annulla il culto monoteistico del dio Aton voluto dal precedente faraone e trasferisce nuovamente la capitale dell'antico Egitto a Tebe. Lo stesso faraone decide di cambiare il suo nome da Tutankhaton a Tutankhamon ("immagine di Amon"). La riforma di Tutankhamon restituisce prestigio e potere politico ai sacerdoti di Tebe. Il giovane faraone muore dopo pochi anni di regno a soli 19 anni d'età. Non è ancora chiaro se la morte di Tutankhamon sia causata da una caduta incidentale dal cocchio o da un assassinio politico da parte del suo tutore. La breve durata del regno e la sua giovane età non consentono di attribuirgli un ruolo da protagonista nella storia dell'antico Egitto. È molto probabile che la controriforma politica e la condanna all'oblio del faraone Akhenaton siano decisioni prese dal consiglio dei reggenti e non direttamente dal faraone Tutankhamon. Il faraone è ricordato nella storia soprattutto per la scoperta della sua tomba giunta intatta fino al XX secolo. La tomba di Tutankhamon viene scoperta nel 1922 nella Valle dei Re grazie agli scavi dell'archeologo Howard Carter. Nella camera sepolcrale sono rinvenuti oggetti di grande importanza come statue, sarcofagi, letti, troni e oggetti di pregio ( tesoro di Tutankhamon ).


 
 
commenti