OkPedia  | Home | Indice | Informatica | pdfStampa | pdfPDF |

Linguaggio di programmazione

Un linguaggio di programmazione è un linguaggio in grado di determinare una sequenza di operazioni del computer (programmazione informatica). I linguaggi di programmazione sono studiati in informatica. Al pari dei linguaggi naturali anche i linguaggi di programmazione hanno precise regole di sintassi, di lessico e di semantica. Tramite l'utilizzo di un linguaggio di programmazione è possibile la scrittura dei programmi informatici che realizzano algoritmi. Tutti i linguaggi di programmazione hanno almeno due caratteristiche comuni: le variabili e le istruzioni. I linguaggi di programmazione possono essere linguaggi procedurali o linguaggi orientati agli oggetti ( OOP ). Possono, inoltre, essere suddivisi in linguaggi interpretati e linguaggi compilati a seconda di quale metodo si usa per tradurre il testo delle istruzioni in linguaggio macchina.

  • Linguaggi di programmazione interpretati. I linguaggi di programmazione interpretati sono eseguiti direttamente tramite la lettura del codice sorgente da parte di un apposito software interprete.
  • Linguaggi di programmazione compilati. I linguaggi di programmazione compilati sono eseguibili soltanto dopo aver trasformato il codice sorgente in linguaggio macchina. Questa operazione, detta compilazione, viene effettuata tramite appositi software compilatori.

Il primo linguaggio di programmazione della storia è quello utilizzato nel XIX secolo da Ada Lovelace nella programmazione della macchina di Charles Babbage. Nel XX secolo, con la nascita dei primi elaboratori elettronici, sono nati diversi linguaggi di programmazione. I linguaggi di programmazione più conosciuti sono i seguenti: Basic, C, Cobol, Fortran, Java, Lisp, Pascal. I professionisti che utilizzano i linguaggi di programmazione sono chiamato programmatori informatici (programmatori) o sviluppatori informatici ( okpedia ).

condividi



 
 
commenti