Storia computer

Il computer è un dispositivo elettronico programmabile nato per effettuare calcoli ripetuti e complessi. Il computer è anche conosciuto con il nome di calcolatore o elaboratore ed è alla base dell'informatica. Le prime applicazioni dei computer risalgono agli anni Cinquanta del Novecento, si tratte perlopiu di grandi elaboratori dati (main frame) utilizzati nei centri di ricerca o nelle grandi aziende. Il costo proibitivo e le difficoltà di programmazione rendono l'acquisto di un computer una scelta limitata a pochi. Soltanto negli anni Settanta ha luogo una vera e propria offerta commerciale di computer ad un costo accessibile per tutti. Nei primi anni Settanta fanno la loro comparsa i microcomputer. I progressi ottenuti nell'industria elettronica nel corso degli anni Sessanta (es. transistor, processori, ecc.) hanno consentito di abbattere notevolmente il costo di produzione dei computer e le loro dimensioni. I microcomputer sono componenti elettronici assemblabili direttamente da parte dell'utente. Trovano un immediato mercato di sbocco nel segmento di mercato dell'elettronica professionale ed hobbistica. Verso la fine degli anni Settanta giungono sul mercato anche gli home computer. A differenza dei microcomputer gli home computer sono venduti già assemblati. L'utente deve solo collegare la spina alla presa dell'elettricità di casa ed accendere il computer. Gli home computer sono generalmente dotati di case (involucro), di una tastiera e di un video. Gli home computer trovano un immediato riscontro nel settore domestico come console per videogioco ed in ambito professionale con i software gestionali e come sostituti delle macchine da scrivere. Alla fine degli anni Ottanta si affiancano agli home computer i computer portatili. I computer portatili (o netbook) sono computer in grado di funzionare anche senza alimentazione di rete grazie alla presenza di una batteria ricaricabile integrata. Lo schermo si richiude "a libro" sulla tastiera trasformando così il computer in un dispositivo mobile facilmente trasportabile in borsa o in valigia. Negli anni Novanta il settore dei computer trova un ulteriore slancio con l'arrivo della rete Internet. La gamma degli accessori hardware si arricchisce con nuovi dispositivi a basso costo: stampanti, scanner, mouse, ecc. Contemporaneamente sono lanciati sul mercato del software dei nuovi sistemi operativi a finestre (es. Windows) che rendono il lavoro dell'utente molto più semplice. Oggi il computer ha saputo oltrepassare i confini del settore informatico per diventare a tutti gli effetti un prodotto dell'elettronica di consumo. Nel segmento dei computer portatili sono stati introdotti dei mini portatili (detti netbook) dalle dimensioni ulteriormente ridotte. L'uso dei processori si è infine esteso anche ai dispositivi della telefonia mobile per integrare nuove funzioni operative ai cellulari. Quest'ultima convergenza ha dato vita ai computer palmari e agli smartphone.




Computer

Componenti del computer

Periferiche del computer

Accessori del computer