OkPedia  | Home | Economia | Finanza | Indice | pdfStampa | pdfPDF |

Settore terziario

Il settore terziario comprende l'insieme delle attività economiche che producono servizi e prestazioni rivolte a famiglie ed imprese. Sono quindi escluse le imprese produttrici di beni materiali. In alcune definizioni il terziario è anche definito come settore residuale dell'economia comprendente tutto ciò che non è agricoltura e non è industria. Il settore è chiamato terziario in quanto nelle fasi dello sviluppo economico si verifica dopo la formazione del settore primario e del settore secondario. Nel settore terziario sono incluse aziende eterogenee e diverse. I servizi sono classificati in due macro tipologie:

  • Servizi destinati alla vendita. Sono inclusi in questa categoria il commercio, gli alberghi, i pubblici servizi, le comunicazioni, il credito, le assicurazioni, le consulenze, i trasporti e i servizi per l'impresa.
  • Servizi non destinati alla vendita. Sono inclusi in questa categoria i servizi domestici e le amministrazioni pubbliche.

Il terziario è l'ultimo stadio dello sviluppo economico ed è uno dei principali settori produttivi di un sistema economico. Le economie più progredite sono caratterizzate dal peso preponderante del settore terziario nei confronti delle altre. Questo fenomeno è anche conosciuto con il nome di "rivoluzione terziaria" (o "terza rivoluzione industriale"). Per un approfondimento rimandiamo alla pagina dedicata alla crescita dei servizi nello sviluppo economico. Questa generalizzazione non prende però in considerazione le diverse caratteristiche che può avere il settore terziario. Ad esempio, nel terziario sono comprese sia le attività di vendita degli ambulanti che i servizi informatici e bancari. Non sempre il peso percentuale del terziario sull'economia nazionale è un buon indicatore dello sviluppo economico del paese. A causa della crescita demografica elevata alcuni paesi in via di sviluppo posseggono un elevato settore terziario a basso valore aggiunto (terziario arretrato) pur senza potersi definire economie avanzate. È quindi importante distinguere il terziario in due sotto-settori:

  • Terziario arretrato. Si parla di terziario arretrato per indicare le attività a basso valore aggiunto (es. vendita ambulante).
  • Terziario avanzato. Si parla di terziario avanzato, invece, per indicare le attività dedite alla ricerca scientifica e tecnologica.

Soltanto la presenza del terziario avanzato può essere considerata come uno stadio avanzato di sviluppo economico. Il terziario avanzato è conosciuto anche come quaternario per marcare ulteriormente la profonda differenza rispetto alle altre attività del settore terziario ( okpedia ).

condividi



 
 
commenti