OKPEDIA PRODUZIONE

Produttività marginale

La produttività marginale è la quantità addizionale della produzione che si ottiene impiegando un'unità aggiuntiva di un fattore produttivo. La produttività marginale è anche conosciuta come prodotto marginale. La produttività marginale è pari al rapporto tra l'incremento della produzione ΔY ( incremento output ) e l'incremento del fattore produttivo ΔX1 ( incremento input ).

PRODOTTO MARGINALE FORMULA

Dal punto di vista matematico la produttività marginale è uguale alla derivata della funzione di produzione rispetto al fattore produttivo considerato. La produttività marginale è caratterizzata da due fasi:

  • Produttività marginale crescente. La produttività marginale è caratterizzata da una fase iniziale in cui l'unità aggiuntiva del fattore produttiva aumenta la produttività. Ciò accade quando l'incremento del fattore produttivo consente di utilizzare meglio anche gli altri fattori fattori produttivi. In questa fase iniziale la produttività marginale cresce con l'impiego del fattore produttivo.
  • Produttività marginale decrescente. Oltrepassato un determinato limite, l'impiego aggiuntivo del fattore produttivo incrementa la produzione in modo meno che proporzionale. Ciò accade quando l'incremento del fattore produttivo non si combina con la quantità disponibile degli altri fattori produttivi. In questa fase la produttività marginale decresce con l'impiego del fattore produttivo fino ad annullarsi del tutto.

PRODUTTIVITA MARGINALE

L'ipotesi della produttività marginale decrescente è alla base della teoria classica sulla rendita differenziale e, in particolar modo, della teoria neoclassica. Il concetto è simile all'utilità marginale decrescente ed è utilizzato nella teoria della produzione neoclassica.




Produzione e prodotto