Legge commercio elettronico in Italia

In Italia il commercio elettronico è disciplinato dal decreto legislativo n.70 del 9 aprile 2003 che recepisce ed attua sul territorio italiano la direttiva europea sul commercio elettronico 200/31/CE. Il decreto promuove la libera circolazione dei servizi della società dell'informazione e di commercio elettronico nel rispetto delle disposizioni comunitarie e nazionali sulla tutela dei consumatori. I servizi online forniti da un soggetto prestatore sul territorio italiano devono conformarsi e sono sottoposti alle disposizioni di legge italiane. Gli eventuali casi di conflitto di giurisdizione (es. sogetti con nazionalità diversa) sono disciplinati nel regolamento CE 44/2001 del 22 dicembre 2000 che definisce i criteri per determinare la competenza giurisdizionale di un paese a giudicare il caso. Il decreto legislativo 70/2003 fissa gli obblighi in materia di informazione, le regole di condotta e di conclusione del contratto online. Il decreto legislativo 70/2003 non si applica però a tutte le attività online. Dall'ambito di applicazione del decreto sono esplicitamente esclusi gli aspetti fiscali e tributari, le norma sulla privacy online, i servizi erogati da soggetti in paesi extra-Ue, l'esercizio di pubblici poteri, i contratti immobiliari, i contratti del diritto di famiglia, le successioni e il gioco d'azzardo ( okpedia ).

condividi
 
 
commenti