Home computer

Gli home computer sono una tipologia di computer destinati al mercato di massa dei consumatori. Sono prevalentemente dei microcomputer di seconda generazione caratterizzati da un costo contenuto e da una potenza di calcolo ridotta rispetto ai computer del mercato business. I primi home computer sono lanciati sul mercato alla fine degli anni '70 e ottengono un grande successo commerciale negli anni '80. Grazie alla produzione di massa dei microprocessori gli home computer sono venduti ad un prezzo accessibile a tutti, escono dal settore dell'informatica professionale e iniziano ad entrare nelle case nelle famiglie. Il primo home computer della storia è il modello Apple II del 1977, seguito dalle successive versioni Macintosh prodotte e distribuite dalla Apple nel corso degli anni '80.

APPLE MACINTHOS SE 1989

Gli home computer che raccolgono maggiore successo commerciale negli anni '80 sono il Commodore 64, l'Amiga 500, il Sinclair Spectrum. Si tratta di home computer di fascia bassa, destinati all'utenza consumer. Sono caratterizzati da un prezzo di acquisto molto basso e dalla possibilità di utilizzare lo schermo di un televisore come monitor. Per la prima volta nella storia dell'informatica un computer viene distribuito anche in punti vendita come supermercati e negozi di giocattoli. Pur essendo veri e propri elaboratori gli home computer sono acquistati perlopiu per la possibilità di giocare ai videogiochi. Si diffondono rapidamente nel segmento giovane dei consumatori e indirettamente alimentano la nascita di software house dedicate alla produzione dei videogames.

HOME COMPUTER

L'epoca degli home computer si conclude nel corso degli anni '90 quando sono sostituiti dai personal computer compatibili, caratterizzati da un prezzo accessibile a tutti, da una maggiore potenza di calcolo e da un maggiore livello di personalizzazione rispetto agli home computer, e dal rilancio commerciale delle console per videogiochi (es. Playstation).

Caratteristiche degli home computer

Dal punto di vista hardware i primi home computer utilizzano processori a 8 bit e sono dotati di tastiera. Spesso sono privi di monitor in quanto permettono il collegamento dell'uscita video del computer al televisore di casa. Quest'ultima caratteristica contribuisce a ridurre notevolmente il prezzo degli home computer. I software sono memorizzati su supporti magnetici di diverso tipo. Inizialmente sono molto utilizzati l'audiocassetta e il floppy disk come memoria di massa. Gli home computer non hanno un sistema operativo complesso. Nella memoria ROM sono memorizzate una shell per i comandi di base e un linguaggio interprete (es. Basic).




Computer

Componenti del computer

Periferiche del computer

Accessori del computer