Comodato - Okpedia.it
   Home Page |

Comodato

Il comodato è un contratto reale concluso al momento della consegna di un bene da un soggetto comodante a un soggetto comodatario affinché se ne serva per un tempo o un uso determinato. Il comodato semplice è anche conosciuto come prestito ad uso. Le principali figure giuridiche del comodato sono le seguenti:

  • Comodante. Il soggetto che cede il diritto d'uso di un bene di sua proprietà per un determinato tempo.
  • Comodatario. Il soggetto che beneficia del diritto d'uso del bene in questione e si impegna alla restituzione del bene entro la data indicata nel contratto di comodato.

Il comodato semplice consiste nella consegna di un bene mobile o immobile successivamente da restituire. Il comodante consegna il bene al comodatario che, entro una determinata data, si impegna a restituirlo nella sua individualità al comodante. Il comodato è disciplinato dall'articolo 1803 del codice civile.

Consegna del bene. Il comodato è un contratto reale che si perfeziona con la consegna del bene e non con l'impegno a consegnare il bene. Prima della consegna si configura la fattispecie del contratto preliminare o della trattativa. Il comodato è un contratto unilaterale in quanto il comodatario assume il solo obbligo di restituire al comodante lo stesso bene ricevuto al termine del contratto. Se il bene oggetto del comodato non fosse gratuito si configurerebbe un contratto bilaterale diverso dal comodato (es. noleggio, comodato oneroso, ecc.).

Custodia e uso. Il comodatario è tenuto a custodire e conservare il bene con la diligenza del buon padre famiglia. Se ne può servire soltanto entro gli usi indicati nel contratti. E' inoltre un godimento personale che esclude e vieta qualsiasi cessione a terzi (es. subcomodato). Il comodatario è tenuto a custodire e conservare la cosa con la diligenza del buon padre di famiglia e non può concedere a terzi il godimento della stessa, neppure temporaneo, sia a titolo gratuito sia a titolo oneroso. Il comodatario assume a proprio carico ogni spesa necessaria per servirsi della cosa, riservandosi il diritto al rimborso nel caso delle spese straordinarie, necessarie e urgenti.

Restituzione. Il comodatario si impegna a restituire al comodante lo stesso bene ricevuto al momento della consegna quando scade il termine del comodato. Pur non essendo esclusa l'ipotesi del comodato per un bene consumabile, purché sia restituito nella sua piena individualità, l'oggetto di scambio nel comodato è generalmente un bene inconsumabile e infungibile. Qualora si trattasse di beni deteriorabili la restituzione deve essere fatta nello stato in cui si trova la cosa.








 

Ultimo aggiornamento

    Canali


    dizionario | didattica | cosa okpedia | Ultimi aggiornamenti |
    Okpedia® - contenuti pubblicati con finalità didattica - condizioni di utilizzo - Per contattarci email: info@okpedia.it | Google+
    contenuti testuali sotto licenza Creative Commons - Foto Fotolia - Istockphoto - Shutterstock - Tutti i diritti riservati - P.IVA - 09286581005 - Norme Privacy Google - Per chiedere la rimozione di foto o contenuti scrivere alla email sopra indicata - Tutti i loghi e i marchi citati nel sito sono dei rispettivi proprietari