Bilancia dei pagamenti

La bilancia dei pagamenti è un sistema di conti in cui sono registrate le transazioni economiche degli operatori residenti in un paese con operatori non residenti ( settore estero ). È uno strumento per la registrazione sistematica delle transazioni economiche internazionali. L'attuale sistema contabile della bilancia dei pagamenti in Italia segue una metodologia coerente con le convenzioni internazionali di contabilità nazionale del Fondo Monetario Internazionale. A partire dal 1999 la struttura della bilancia dei pagamenti in Italia è suddivisa in quattro sezioni:

  • Conto corrente. È il conto in cui sono registrate le transazioni internazionali in merci, servizi, redditi e trasferimenti unilaterali correnti. È conosciuto anche come conto delle partite correnti.
  • Conto capitale. È il conto in cui sono registrate le acquisizioni e le cessioni di attività non finanziarie non prodotte e i trasferimenti unilaterali in conto capitale. È anche detto conto dei movimenti di capitale.
  • Conto finanziario. È il conto in cui sono registrati gli investimenti diretti, gli investimenti di portafoglio, i derivati, gli altri investimenti e le riserve ufficiali. È anche detto conto dei movimenti finanziari.
  • Errori e omissioni. Questa sezione è utilizzata per compensare eventuali errori che possono verificarsi nella somma dei saldi degli altri conti della bilancia dei pagamenti.

Il sistema di registrazione contabile si basa sul metodo della partita doppia tramite la registrazione di debiti e di crediti. Ogni transazione viene registrata a debito in un conto e a credito in un altro conto. I debiti indicano un aumento di attività o una diminuzione di passività del paese. Viceversa, i crediti indicano la diminuzione di attività o un aumento di passività del paese. Seguendo il criterio di cassa, i debiti e i crediti indicano rispettivamente i flussi delle uscite e delle entrate di moneta, tali da modificare gli stock dei debiti e dei crediti secondo il criterio patrimoniale. Dal punto di vista contabile la struttura della bilancia dei pagamenti segue dei criteri concordati a livello internazionale dal Fondo monetario internazionale ( Fmi ) e/o da altre organizzazioni sovranazionali, al fine di consentire un'omogeneità di analisi e di confronto dei dati. Ad esempio, nell'Unione europea la struttura e la compilazione della bilancia dei pagamenti dei paesi membri si basano sulla metodologia introdotta nel 1999 dalla Banca Centrale Europea ( Bce ) e dall'Eurostat.

Bilancia dei pagamenti fino al 1999

Il precedente sistema contabile della bilancia dei pagamenti italiani, fino al 1999, si basa su una metodologia differente. Tutte le operazioni che generano un trasferimento monetario verso gli operatori residenti sono registrati in entrata. Sono, invece, contabilizzate in uscita tutte le operazioni che producono un trasferimento monetario verso gli operatori non residenti. Dal punto di vista macroeconomico tradizionale, fino al 1999 la struttura della bilancia dei pagamenti è divisa nelle seguenti sezioni:

  • Partite correnti. È la sezione della bilancia dei pagamenti in cui sono registrate tutte le transazioni di natura non finanziaria che riguardano merci e partite invisibili. La sezione delle partite correnti è suddivisa nella bilancia commerciale, nella bilancia dei servizi e nei trasferimenti unilaterali. Dal 1999 questa sezione è conosciuta come "conto corrente" della bilancia dei pagamenti.
  • Movimenti di capitale. Nella sezione dei movimenti di capitale sono registrate tutte le transazioni di natura finanziaria. Dal 1999 la sezione dei movimenti di capitale è conosciuta come "conto finanziario" della bilancia dei pagamenti.

Il saldo della bilancia dei pagamenti è determinato dalla somma algebrica del saldo della bilancia commerciale e del saldo dei movimenti di capitale. Il saldo della bilancia dei pagamenti determina la variazione delle riserve ufficiali del paese. Quando il saldo della bilancia dei pagamenti è positivo, si registra una crescita di pari ammontare delle riserve ufficiali del paese. Viceversa, quando il saldo della bilancia dei pagamenti è negativo, si registra una diminuzione di pari ammontare delle riserve ufficiali del paese.

Operatori residenti. Gli operatori residenti di un paese sono tutti gli operatori che, indipendentemente dalla nazionalità e dalla cittadinanza, vivono stabilmente nel paese in cui si effettua la rilevazione. Sono compresi tra gli operatori residenti anche i non cittadini che vivono stabilmente nel paese.




Bilancia dei pagamenti