Banca centrale

La banca centrale è l'istituzione bancaria al centro del sistema finanziario di un paese. È conosciuta anche come banca delle banche. Le principali funzioni della banca centrale sono le seguenti:

  • Emissione di banconote. La banca centrale ha il monopolio sull'emissione della cartamoneta (in quasi tutti i paesi) e controlla il processo di creazione monetaria. In passato la funzione di emettere moneta era affidata ad una pluralità di banche di emissione. Ciò non consentiva di agire con un unico indirizzo nazionale sulla politica monetaria. Nel corso del Novecento gli Stati hanno concentrato la funzione di emissione della moneta in una sola banca centrale.
  • Controllo banche ordinarie. Ha il potere di controllo sull'attività delle banche ordinarie. Per tale ragione è conosciuta anche come "banca delle banche".
  • Gestione riserve valutarie. Può condurre transazioni in divise estere ed operazioni di controllo dei tassi di cambio influenzando la svalutazione o la rivalutazione della moneta nazionale.

La banca centrale interviene sulla politica monetaria di un paese. In passato il ruolo della banca centrale era subordinato alla politica governativa. Spesso le banche centrali intervenivano su richiesta dei governi per saldare i deficit del bilancio pubblico. Con il sistema Euro le banche centrali hanno conquistato autonomia decisionale e sono indipendenti dalle politiche governative del paese. In Italia la banca centrale è la Banca d'Italia (BankItalia).



 
 







 

Politica monetaria

Ultimo aggiornamento

Home | Bibliografia |